Questa versione è stata realizzata in partnership con i seguenti siti www.eraclea.us | www.eracleamare.it | www.eracleamare.eu | www.eracleamare.net | www.eraclea.biz |

Pro Loco Eraclea Mare - Info Tourist Office

Risoluzione predefinita  Risoluzione wide screen  Incrementa font  Decrementa font  Font Predefinita 
Cenni Storici PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
mercoledì 24 gennaio 2007

Il nome del progetto è una interpretazione fonetica della parola Swahili jumla che significa "tutti insieme" o "come un unica entità". Questo termine fu scelto in quanto rifletteva i propositi del team di lavoro che presiede tutt'ora insieme alla comunità alla realizzazione del progetto. La prima release di Joomla fu annunciata il 16 settembre 2005: si trattava di un clone della versione di Mambo 4.5.2.3 combinata con una certa quantità di patch di sicurezza di livello moderato. L'obiettivo primario era quello di riscrivere completamente il codice per renderlo completamente compatibile con la versione del DB MySQL 5.

Joomla è rilasciato sotto licenza GNU General Public License.

Joomla! nasce come risultato di un fork di Mambo tra l'australiana Miro Corporation, la proprietaria del trademark Mambo e un gruppo di programmatori volontari, inclusi tutti i componenti il team di sviluppo. I due gruppi si separarono il 17 agosto 2005. La Miro Corporation fondò una fondazione no-profit con lo scopo di finanziare il progetto e proteggersi da problemi legali. Il team di sviluppo affermò che molti fondi dati alla fondazione andavano contro gli accordi precedenti fatti dall'eletto Mambo Steering Committee, mancando la necessaria consultazione con i principali membri del progetto e includendo clausole che violavano i valori dell'Open Source.

Il team di sviluppo creò un sito web chiamato OpenSourceMatters per distribuire informazioni agli utenti, agli sviluppatori, ai web designers e alla comunità in generale. Il capo progetto, Andrew Eddie, "MasterChief", scrisse una Lettera aperta alla comunità che apparve nella sezione degli annunci nel forum pubblico di mamboserver.com.

Il giorno successivo 1000 persone sottoscrissero il forum opensourcematters.org, la maggior parte delle quali inviarono parole di incoraggiamento e supporto alle azioni del Team di sviluppo. Il nuovo sito web ricevette un certo riscontro e fu citato in numerosi articoli di news riguardanti gli eventi apparsi su newsforge.com, eweek.com e ZDnet.com.

Questo evento innescò profonde riflessioni nella Comunità open souce riguardo ciò che poteva costituire il concetto stesso di Open Source. Forum e numerosi altri progetti Open Source si attivarono inviando commenti pro e contro le azioni di entrambe le parti. Le accuse contro Miro e la Mambo Foundation furono accese.

Nelle due settimane successive all'annuncio di Eddie i team vennero riorganizzati e la comunità continuò a crescere. Il giorno 1 settembre 2005 il nuovo nome del progetto fu annunciato a più di 3000 seguaci del team di sviluppo.

Testo estratto da wikipedia

Aggiungi ai preferiti (489) | Copia sul tuo sito

  Nessun commento
RSS commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.

Ultimo aggiornamento ( giovedì 25 gennaio 2007 )
 
< Prec.   Pros. >